giovedì, ottobre 23, 2008

Scuola: contro le menzogne la forza della verità

La scuola si conferma il terreno scelto dalla sinistra per attaccare il governo Berlusconi, l’ultima spiaggia per cercare di mettere in difficoltà chi sta bene governando....

La loro tattica rimane la solita: spacciare falsità a ripetizione, obbligando noi e il governo a cercare di smentirle: occupare le scuole e cercare di allargare la protesta portando oltre la legalità le iniziative di protesta, allo scopo di cercare l’attenzione dei media e di provocare ulteriore confusione. Da ultimo rifugiarsi nel vittimismo se il premier Berlusconi dichiara di voler tutelare la libertà di quanti vogliono continuare a studiare e a lavorare in pace oppure se i carabinieri respingono una manifestazione non autorizzata prima che blocchi una stazione ferroviaria, come avvenuto due giorni fa a Milano... Politicizzazione, falsità, vittimismo: la tattica della sinistra non cambia mai....

E’ necessario reagire, con la forza della verità....Saluti azzurri

34 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Sagliocco.

Quel mio articolo che parla delle manifestazioni è basato anche sulle mie esperienze personali.
Dal 1994 al 1999 ho frequentato (con successo, visto che mi sono anche diplomato con un buon voto) le Scuole Superiori, l' Istituto Professionale per i Servizi Sociali "Don Primo Mazzolari" di Mantova.
Effettivamente, quando c'erano le autogestioni, gli scioperi e le occupazioni, si facevano i picchetti per non fare entrare quelli che volevano fare lezione.
Nel mio caso, non ci sono state situazioni degenerate, anche perché se fossero accadute...avrei fatto ricorso anche ai Carabinieri.
Cordiali saluti.

Antonio Gabriele Fucilone

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

Ritengo che quello che sta facendo Veltroni possa essere molto pericoloso.
Non si deve mettere benzina sul fuoco!
Se dovesse succedere qualcosa...Veltroni farebbe bene ad assumersi le sue responsabilità!
Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

Cazzo!!! Berlusca dice di voler mandare la polizia, cossiga il demente dice che bisogna massacrare studenti, docenti e genitori,gelmini dice che vuole parlare con gli studenti per dirgli poi che non modificherà nulla e Veltroni sarebbe il colpevole?
Caro amico fucilone tu sei completamente fuori.Fatti curare.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

All' anonimo che mi ha insultato vorrei dire che è tale e quale al suo Walter Veltroni...ALLARMANTE!
Sabato ho sentito un pezzo del discorso di Veltroni.
Mi sembrava più dettato dalla pancia che non dalla testa!
Era pieno di demagogia!
Ad un certo punto, come "sottofondo", si è sentito il suono di una sirena di un' ambulanza!
Ho pensato che qualcuno avesse chiamato il 118 per farlo prelevare!
Comunque, ho anche un' altra notizia, ben più importante, seria e molto positiva!
Finalmente, c'è stato l' incontro tra la signora Marta Martinez Ambrosini, segretaria del Circolo italiano di Tacuarembò (Uruguay), e la dottoressa Gaia Lucilla Danese, console italiana a Montevideo.
Sembra che finalmente si stia profilando una soluzione per il problema degli italiani di Tacuarembò, che di sicuro non ricorderanno il sabato 25 ottobre per la sceneggiata di Walter Veltroni ma per cose più importanti e serie!
Tu, caro Sagliocco, sei tra i primi a sapere ciò!
Cordiali saluti.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Dario Di Manto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

A Di Manto vorrei dire che certe cose non si devono dire nemmeno per scherzo!
Se si leggono i posts che il "signor" Di Manto indirizza contro di me sul forum di "Affari Italiani" sarà chiaro a tutti e in modo lapalissiano chi dei due è quello che offende, insulta, minaccia e strumentalizza!
Io ho sempre cercato di rispettare i miei interlocutori!
I termini che quella persona usa contro di me sono "ignorante", "maligno", "mafioso", "idiota" , "stupido", "maiale"e chi più ne ha più ne metta!
Poi, quando si mette con Fasano, il "cocktail d'insulti" si arricchisce!
Ti sembrano termini da usare in una discussione, anche animata?
Bisogna tenere conto che questi termini sono rivolti ad una persona che non si conosce!
Io questi termini non li ho mai usati e gradirei che anche gli altri lo facciano!
Il rispetto viene con il rispetto!
Cordiali saluti.

Dario Di Manto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Dario Di Manto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Dario Di Manto ha detto...

Caro Sagliocco,
"contestare nel merito" è proprio quello che è impossibile fare con fucilone: passa da un argomento all'altro o quando è troppo alle strette...cambia forum e abbandona il discorso. Cmq per me non c'è più problema, resta delusione ma non rabbia. Saluti.
P.S.: riguardo al fatto che mi ha sfruttato per fini politici, intendevo dire che mi ha sfruttato INdirettamente per mostrare ai suoi amichetti quanto sono brutti, cattivi e violenti quelli che non amano il "cavaliere". Anche dopo avermi detto di aver capito che si trattasse di uno scherzo..ha continuato come nulla fosse. Aveva un'occasione troppo ghiotta e non poteva farsela scappare.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

Chiudo la polemica con Di Manto e spero che lui faccia altrettanto!
Quindi, spero che tra me e lui ci siano delle discussioni anche accese ma sempre nel rispetto tra persone.
La tolleranza è un reciproco rispetto tra idee diverse, anche senza una condivisione!
Inoltre, io non ho avuto alcuna intenzione di strumentalizzare Di Manto ma ho solo denunciato un' esagerazione nei toni!
Io mi sono spaventato perché, come ho detto altre volte, su internet ho una certa rintracciabilità!
Inoltre, ti comunico che, in vista delle prossime elezioni comunali di Roncoferraro, potrei essere tra i candidati del centrodestra al Consiglio comunale!
Non è ancora deciso nulla, quindi non vi è certezza di ciò però ci sono buone possibilità che accada.
Se ciò dovesse accadere rischierei di diventare ancora più visibile e quindi ancora più a rischio.
Comunque, voglio credere alla buona fede di Di Manto e pertanto farò come dici tu, sorvolerò la questione e "idealmente" gli stringerò la mano .
Ti mando alcune copie degli ultimi articoli su "Italia chiama Italia.
Uno di questi ha una proposta per il Comune di Roncoferraro.
Cordiali saluti.

dario ha detto...

grembiulino: d'accordo.
voto in condotta: d'accordissimo.
necessità di una riforma: ancora più d'accordo.
Ma dove sta la riforma se essa è composta solo di tagli? Sarei grato di conoscere quale sia la svolta soprattutto riguardo all'università. Probabilmente mi sono fatto strumentalizzare anch'io dalla sinistra. Saluti.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

Sui tagli, vorrei dire a Dario che non è vero il fatto che si spenda poco per la scuola.
Oggi, per la scuola si spende tanto ma si spende male!
Ad esempio, oggi nelle Scuole Medie inferiori si fanno gite di più di un giorno.
Quando io frequentavo le Scuole Medie inferiori (per la cronaca da 1991 al 1994) io andavo in gita per un solo giorno.
E poi, va detto che ci sono più insegnanti e personale ATA che alunni.
In una classe di una Scuola Elementare vi sono addirittura 29 insegnanti!
E' chiaro che c'è qualcosa che non quadra!
Questa riforma razionalizza le spese.
Cordiali saluti.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

A Dario vorrei anche chiedere se è giusto che ci siano università in cui vi sono dei corsi assurdi come quello sulla DIETA DEL CAVALLO!
Vorrei chiedere inoltre se gli sembra giusto che ci siano dei corsi frequentati da un solo alunno!
Tutto ciò non è normale!
Cordiali saluti.

Dario ( di manto) ha detto...

Caro Sagliocco,
a fucilone vorrei dire che ancora una volta non ha risposto alla mia domanda. Premettendo che una riforma è necessaria per razionalizzare le spese e cioè per evitare sprechi, chiedo: in quale punto concreto della riforma si razionalizza? E soprattutto lo chiedo riguardo all'università, visto che la gelmini ha parlato di lotta ai baroni. Fino ad ora si sono visti solo tagli (cosa diversa dalla razionalizzazione che semmai li precede). In quali articoli si concretizza la lotta ai baroni? A me sembra che il sistema è rimasto IDENTICO, ma con 1,5 milirdi in meno (mi riferisco sempre all'università nauralmente). Prima si cambia il sistema e poi si procede coi taglii. Questa è la razionalizzazione!Saluti.

Dario ha detto...

Caro sagliocco,
vorrei dire anche un'altra cosa a fucilone: ora nemmeno più le gite si possono fare a scuola? Ma davvero dobbiamo limitarci come se fossimo un paese dell'africa? Sprechi???Fosse una volta, una soltanto, che parlasse di quelli della politica. Porca miseria non li nomina mai, MAI!!!Niente gite di più giorni ai ragazzini delle medie, ma nulla da dire sulla prestigiacomo che va all'estero con un aereo militare che spende 10mila euro all'ora e inquina a più non posso( e meno male che è il ministro dell'ambiente!). Se non si tagliano gli sprechi della politica, NUSSUN GOVERNO SARA' LEGITTIMATO a procedere con i tagli. Ma forse sto solo perdendo tempo a discutere con uno che ha delle fette giganti di "prosciutto ideologico" sugli occhi...

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

A Di Manto vorrei dire che quando andavo alle Scuole elementari e medie, io partecipavo a gite di un solo giorno.
Andavvo a vedere posti come Capo di Ponte, località della Val Camonica nota par le incisioni rupestri, Bolca, località della provincia di Verona nota per i fossili, o i castelli di Fontanellato e Bardi (in provincia di Parma) o quello di Gradara, in provincia di Pesaro Urbino.
Erano gite di un solo giorno ma molto istruttive.
Infatti, le gite scolastice sono VIAGGI D'ISTRUZIONE!
Oggi questo concetto si è smarrito e così le gite sembrano più delle vacanze che non dei viaggi di istruzione!
Tra l' altro queste gite di più giorni costano anche di più rispetto quelle di un giorno che facevo io!
Con i tempi che corrono è meglio morigerare certe spese.
Cordiali saluti.

DARIO ha detto...

Caro sagliocco,
Fucilone nemmeno stavolta ha risposto alla mia domanda. Ecco speigato come porta all'esaperazione. Io gli ho chiesto quali sono i punti concreti della riforma contro i baroni e lui continua a tergiversare sulle gite scolastiche (naturalmente senza un minimo accenno agli sprechi politici). E' una persona seria? Di cosa si può mai discutere con lui? Sa fare una sola cosa: dar ragione agli esponenti del pdl. Ma quando poi si scende nel merito del discorso, semplicemtne...non risponde più perchè non ha idee sue ma solo idee indotte dalla tv. Non porta alla esasperazione??? Se stavolta non mi risponde in concreto concentrandosi sul mio penultimo post giuro che non lo rispondo più. Significherebbe che ragionare con lui è tempo perso, anzi gettato! Saluti a tutti. P.S:stiamo parlando della (presunta) riforma gelmini, ok???

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Ma insomma...mettetevi d'accordo!!! Perchè dovete litigare sempre...non vi eravate dati simbolicamente la mano???
Basta, su....se Fucilone non risponde quello che dici tu o su quello che vuoi tu, sarà anche una sua scelta, mica per sgattaiolare via....non credo che non sia nelle sue possibilità! Magari ti risponderà adesso..oppure non lo farà...ma questo che significa? Riproviamo a fargli la domanda e vedrai che ti risponderà...Domanda secca e precisa...ma se non lo fa, NON TAGLIATE MICA I VOSTRI RAPPORTI????
Mamma mia ragazzi, a volte (me compreso) siamo anzi sembriamo tutti dei bambini, prendiamo le fisse...In ogni caso, voglio precisare che mi pare anche normale che Fucilone risponda in base alle sue convinzioni, e se le sue convinzioni sono nel PDL non vedo cosa ci sia di male...Le tue, caro Dario, non sono quelle di chi è antiberlusconiano (almeno un pochino) e comunque tendente a sinistra, vicino a Di Pietro?
Cordialità a entrambi

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

A Di Manto vorrei dire che deve finirla!
Io spesso non gli rispondo un po' perché ho altro da fare e un po' perché a me piace parlare di politica ma non mi piace la gazzarra!
Parlare di politica è un conto ma fare della gazzarra è un altro e se Di Manto vorrà metterla in rissa io non ci starò e non raccoglierò nessuna sua delle sue provocazioni. A me certe cose non piacciono!
Io ho cercato di dialogare civilimente con lui ma non c'è stato niente da fare.
Egli ti ha esasperato e mi spiace e da parte mia ti chiedo anche scusa, per il fatto che debba sopportare questo, caro Sagliocco.
Nel merito, dico che l' Università italiana è messa male.
Ci sono le baronie, non c'è meritocrazia e ci sono anche dei corsi inutili, frequentati da uno o due alunni.
Ho citato il corso sulla DIETA DEL CAVALLO ma ve ne sono altri.
Cominciamo a tagliare queesti corsi e già facciamo un'opera buona.
Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

Caro Sagliocco.

E' vero, io a Di Manto ho dato idealmente la mano, anche a testimonianza del fatto che io voglia dialogare civilmente con chiunque e senza preclusioni ideologiche!
Spero che egli capisca anche perché è brutto farsi la guerra.
Idealmente, io gli stringo di nuovo la mano!
Cordiali saluti.

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Tranquilli...ragazzi tyranquilli...Dario non mi ha esasperato; semmai ha esasperato te Gabriele...eheheheh...scherzo, finbitela e confrontatevi civilmente ancora se volete, altrimenti non sta scritto da nessuna parte che dovete confrontarvi..E in ogni caso uno penserà e si esprimerà come la parte politica in cui crede....Sopportatevi!
Io non ho problemi con nessuno, buon lavoro a entrambi

GIUSEPPE SAGLIOCCO ha detto...

Hai ridato idealmente la mano a Di Manto...Lui spero abbia fatto lo stesso con te e l'incidente è chiuso!!!
Bene....un abbraccio a entrambi

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

Per quello che mi riguarda l'incidente è chiuso!
Spero che faccia altrettanto anche Di Manto!
Scusa se ti faccio una domanda, com'è il tempo a Lodi?
Soprattutto vorrei sapere qual'è il livello dell'Adda.
Qua il Mincio, che scorre anche nel mio Comune, si sta alzando ed anche il Po sta dando qualche segnale inquietante!
Cordiali saluti.

DARIO ha detto...

Caro Sagliocco,
ecco il vero fucilone. Pur di non rispondermi (perchè obiettivamente non sa cosa rispondermi) ha detto che io l'ho buttata sulla rissa. Meno male che ci sono i post che testimoniano! Caro sagliocco, ho fatto DOMANDA PRECISA e non ho ottenuto risposta. E la cosa bella è che fucilone ha detto di non aver risposto perchè non aveva tempo ma avuto però il tempo di scriverlo e naturalmente non un minuto in più per rispondermi. Quanto alle idee, caro sagliocco, bisogna rispettare le idee degli altri ma nei limiti in cui vengono espresse idee ossia vengano esposte delle MOTIVAZIONI, il che rende una discussione SERIA. Io ho espresso la mia idea e l'ho motivata. Fucilone invece ha espresso la sua idea ma non l'ha motivata e quindi ha espresso un inutile slogan. Come promesso non lo scrivo più ma non per le sue idee ma per la sua non serietà come interlocutore. Io e te abbiamo idee diverse ma le motiviamo sempre, quel che fucilone non fa mai. Gli avevo chiesto quali fossero i punti della riforma gelmini che riguardavano la lotta al baronato e lui semplicemente...non ha risposto, ha tergiversato. E pur di prendersi la ragione ha detto che l'ho buttata sulla rissa. Non vale la pena perdere del tempo con lui.
Buona giornata a tutti anche se il tempo...fa davvero pietà!
P.S.:a livello di RAGIONAMENTO Dario batte fucilone....eheheheh. Inoltre sagliocco vorrei chiederti cosa ne pensi...altrimenti sembro sempre io il cattivo.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

Di Manto dovrebbe spiegare la presenza di corsi inutili nelle università!
Quei corsi saranno stati messi da qualcuno, dai baroni!
Se si razionalizzano le spese i cari baroni non potranno più fare quello che vogliono.
Oggi i baroni possono fare i loro comodi perché sono state date loro le risorse in modo irrazionale e senza direttive, dando loro un potere enorme.
Questa razionalizzazione è un modo per mettere loro dei paletti.
Anche a questo serviranno le Fondazioni che dovranno avere un maggiore peso e che daranno soldi solo per scopi specifici e veramente importanti.
Di Manto dovrebbe capire questo!
Cordiali saluti

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

In poche parole, riallacciandomi a quanto detto prima, sono finiti i tempi in cui all'università si davano soldi a piene mani, senza tenere conto dello scopo e con libertà dei baroni, che potevano farci quello che volevano.
Lo Stato non può più permettersi ciò!
Dando un maggiore peso alle fondazioni si fa in modo che i soldi da esse erogati siano usati solo per fini determinati, come una ricerca sul cancro o una sulle SCP, Single Cells Protein.
A proposito di fondazioni, riguardo il bambino leucemico, ho provato a contattare anche la "Fondazione AC Milan".
Cordiali saluti.

Dario ha detto...

Caro sagliocco,
a fucilone vorrei dire che io sono d'accordissimo nell'eleminare i corsi inutili e con pochi studenti. Come potrebbe essere altrimenti? E' necessaria una realizzazione delle risorse! Il fatto è che razionalizzazione non è prevista ma esclusivamente tagli! Infatti prima si razionalizza(individuando cioè i settori con risorse in eccedenza e quelli invece che ne sono carenti) e poi, se a conti fatti risultano risorse in eccesso, allora si può procedere giustamente con dei tagli. Il fatto è che questa è una pseudo riforma, infatti non cambia assolutamente nulla nel sistema universitario tranne che mettere meno soldi nelle mani dei baroni. E la conclusione incredibile è che ad operare la razionalizzazione dovranno essere gli stessi baroni! Cioè, secondo fucilone, i baroni trovandosi con meno soldi in tasca, taglieranno i privilegi anzichè indebolire ulteriormente il sistema. Anzichè riformare i baroni, si lascia ai baroni la riforma dell'università. Roba da non crederci! Infatti non è previsto alcuno spostamento di risorse da un settore all'altro, ma solo un taglio generalizzato che spetterà ai baroni razionalizzare. Se non è così. sarei grato di sapere in quali punti delle "riforma" si opera esplicitamente la razionalizzazione, ossia IL CAMBIAMENTO STRUTTURALE DELLE UNIVERSITA'. Quest'ultimo dovrebbe essere affidato esclusivamente alla trasformazione delle università in fondazioni private. In linea teorica ciò potrebbe essere anche positivo se...si mettessero a bilancio tanti bei soldoni tesi a garantire poi l'ingresso nelle università anche ai ceti poveri, visto che spetterà al privato stabilire le tasse. Insomma è un po' come per la riforma biagi: si è attuata la flessibiltà ma non i previsti ammortizzatori sociali, trasformando la prima in precarietà. Non c'è mai stata NELLA STORIA una vera riforma che invece di basarsi su risorse aggiuntive e ingenti si basa invece su tagli ingentissimi. Inoltre non una soluzione è stata offerta per capovolgere la cd. piramide: siamo l'unica università al mondo dove vi sono più professori che ricercatori (dovrebbe essere esattamente il contrario. Se il ddl ne parla, sarei grato di sapere dove!). Ma su, chiamiamola riforma tremonti e non ci prendiamo in giro!
Saluti a tutti.
P.S.:vorrei sapere da fucilone cosa ne pensa dell'aumento mensile di 1000euro dei senatori, in questo tempo di crisi e sacrifici.

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco.

A Di Manto rispondo dicendo che le fondazioni NON DARANNO SOLDI "ALLA CIECA" come sta facendo lo Stato.
Al contrario, le fondazioni daranno i soldi solo in base allo scopo e solo in base ai RISULTATI!
In pratica, se un corso non dovesse rendere, la fondazione potrebbe togliergli il finanziamento.
Per questo, l'università sarà indotta a fare i criteri meritocratici.
Inoltre, vi sono fondazioni (come la "Fondazione BAM, Banca Agricola Mantovana) che già erogano borse di studio, anche per persone poco abbienti.
A Di Manto direi anche che farebbe bene a stare più attento ad organi come i sindacati, invece di guardare i senatori.
I sindacati hanno proprietà immobiliari di enorme valore e sono meno trasparenti dei partiti.
Cordiali Saluti.

dario ha detto...

Caro sagliocco
vorrei dire a fucilone che
1-non mi ha risposto sulle norme anti-baroni (lui ne aveva asserito l'esistenza!): sono previsti tagli generalizzati alle risorse, e alla razionalizzazione di queste ultime dovranno provvedere gli stessi baroni (!). Se non è cosi mi indichi il fucilone quali sono le relative normi perchè io francamente (forse x ignoranza) non le conosco.
2-con la trasforamzione delle università in fondazioni private non vi sono solo le borse di studio private ma l'università diventerà in toto privata. Di conseguenza le tasse le stabiliranno i privati: dove sono i soldono pubblici a favore dei ceti meno abbienti? Se si fosse spostato il miliardo e mezzo a tale capitolo allora la "riforma" avrebbe avuto un senso, ma c'è stato come detto il famoso taglio generalizzato che la fa somigliare alla riforma biagi (senza ammortizzatori sociali). Anche qui fucilone non mi ha risposto.
3-non mi ha risposto sull'aumento dei senatori. Condivido che i sindacati contribuiscono in modo rilevante agli sprechi, ma che c'entrano con la domanda che gli ho fatto? Vuole forse il fucilone giustificare le malefatte dei senatori (compresi quelli che lui vota) con le malefatte dei sindacalisti?

Antonio Gabriele Fucilone ha detto...

Caro Sagliocco

La signora Gabriella Aschelter ci ringrazia per aver dato la comunicazione sul bimbo leucemico.
La signora sta facendo girare la comunicazione ad altre persone.
Questa è una cosa esemplare perché, aldilà delle differenze d'ideologia politica, si collabora per il bene di altre persone meno fortunate!
Brava la signora Aschelter e spero anche altri facciano come lei!
A Di Manto rispondo con un vecchio aneddoto da me rivisitato.
I "baroni" sono come i pesci e i soldi dello Stato sono come l'acqua.
Se tu togli l'acqua ai pesci, questi non possono più nuotare.
E così, se tu togli i soldi pubblici ai "baroni" questi non possono più fare il bello e il cattivo tempo, per le ragioni che ho prima detto.
Inoltre, ci sono già fondazioni che danno le borse di studio anche a persone meno abbienti.
Per quello che riguarda i senatori, ho solo detto a Di Manto di non demonizzare una categoria e gli ho fatto notare che ci sono categorie meno trasparenti dei partiti!
Cordiali saluti.

Dario ha detto...

Caro sagliocco,
a fucilone vorrei dire che
1-se togli l'acqua ai baroni moriranno prima gli altri pesci e poi loro
2-ciò conferma quanto dico da giorni e cioè che la gelmini fa tagli generalizzati la cui razionalizzazione spetterà ai baroni (la causa del male!), quindi non vi è nessuna riforma.
3-ancora una volta non mi ha risposto: cosa pensi dell'aumento di stipendio dei senatori? (oh non dice una parola contro i politici manco a pagarlo! Si vede che è desideroso di tuffarsi nella casta eh?!). Giustica le malefatte dei politici con quelle dei sindacalisti! Che c'è di serio in questo? VOLGIO SAPERE COSA NE PENSA DELL'AUMENTO, lasciando stare (per il momento, magari ne parliamo dopo) gli altri!